Webmaster

Webmaster

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Martedì, 17 Novembre 2015 20:06

Modifiche al regolamento metodologico Branca EG

Carissimi Capi reparto,

all'ultimo Consiglio Generale la Branca EG ha portato a conclusione un percorso di revisione del Regolamento metodologico, nello specifico per gli articoli 30-33 e 37 relativi agli strumenti Mete, Impegni e Brevetto di Competenza.

L'osservatorio sul Sentiero, avviato nel 2006 e concluso nel 2014 con l'Incontro Nazionale di Branca EG, ci ha spinti verso una proposta di modifica che portasse, in linea con una lettura più attenta delle esigenze dei ragazzi, a una revisione degli strumenti mete ed impegni.

Questi strumenti, cruciali nel meccanismo del sentiero di esploratori e guide, sono stati riletti alla luce di una maggiore flessibilità che potesse permettere ai ragazzi di essere veramente protagonisti del loro crescere, imparando, un po’ alla volta, a progettarsi e a rileggere il cambiamento che si è realizzato in loro attraverso la concretezza della vita di squadriglia e delle esperienze di vita quotidiana.

Partendo dall’ask the boy, fondamento di tutta la proposta educativa scout, questa revisione del regolamento rilancia il protagonismo dei ragazzi e da al capo la possibilità di proporre loro lo strumento più utile per il cammino sulle tappe del sentiero.

L’unicità dei ragazzi e il loro essere protagonisti del proprio crescere determinerà l’utilizzo solo o principalmente degli impegni, se la capacità di proiettarsi verso una meta per età o per maturità dei ragazzi ancora non è sviluppata, o la proposta della sfida delle mete.

Allegata al presente articolo trovate una breve presentazione del percorso che ha portato alla modifica del Regolamento e i contenuti di tale modifica.

Buona Caccia!

Mercoledì, 26 Agosto 2015 14:45

Privacy Policy – Uso dei Cookie

Questa informativa sull’utilizzo dei cookie sul dominio web www.agesci.it e sui sottodomini relativi (.agesci.it) è resa all’Utente in attuazione del provvedimento del Garante per la protezione dei dati personali del 8 maggio 2014: “Individuazione delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie” e nel rispetto dell’art. 13 del Codice privacy (D.Lgs. n. 196/2003).

I cookie sono stringhe di testo di piccole dimensioni che i siti visitati dall’Utente inviano al suo terminale (solitamente al browser), dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla successiva visita del medesimo Utente. Nel corso della navigazione su un sito, l’Utente può ricevere sul suo terminale anche cookie che vengono inviati da siti o da web server diversi (c.d. “terze parti“), sui quali possono risiedere alcuni elementi (quali, ad esempio, immagini, mappe, suoni, specifici link a pagine di altri domini) presenti sul sito che lo stesso sta visitando.

Esistono due macro-categorie fondamentali, con caratteristiche diverse: “cookie tecnici” e “cookie di profilazione”.

cookie tecnici sono generalmente necessari per il corretto funzionamento del sito web e per permettere la navigazione; senza di essi si potrebbe non essere in grado di visualizzare correttamente le pagine oppure di utilizzare alcuni servizi. Per esempio, un cookie tecnico è indispensabile per mantenere l’Utente collegato durante tutta la visita a un sito web, oppure per memorizzare le impostazioni della lingua, della visualizzazione, e così via.

I cookie di profilazione sono volti a creare profili relativi all’Utente e vengono utilizzati al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dallo stesso nell’ambito della navigazione in rete. In ragione della particolare invasività che tali dispositivi possono avere nell’ambito della sfera privata degli Utenti, la normativa europea e italiana prevede che l’Utente debba essere adeguatamente informato sull’uso degli stessi ed esprimere così il proprio valido consenso.

Agesci.it utilizza cookie tecnici, utilizzati per la memorizzazione temporanea dei dati di account per l’accesso alle aree riservate del Sito e per raccogliere informazioni, in forma aggregata e anonima, sul numero degli Utenti, su come gli stessi consultano il Sitoallo scopo di migliorarlo e comprendere quali parti o elementi siano maggiormente apprezzati.

Viene allo scopo utilizzato un cookie di terza parte, ossia Google Analytics. Questo cookie non è uno strumento di nostra titolarità, per maggiori informazioni, pertanto, è possibile consultare l’informativa fornita da Google al seguente indirizzo: http://www.google.it/policies/privacy/partners/

Se si preferisce che Google Analytics non utilizzi i dati raccolti in nessun modo si può:

- utilizzare la navigazione anonima (opzione Do Not Track) del browser.

- scegliere di disattivare Google Analytics installando sul browser utilizzato il componente aggiuntivo per la disattivazione. Link per scaricarlo

 I cookie utilizzati sul dominio www.agesci.it e sottodomini non consentono la raccolta di informazioni personali relative all’Utente e si cancellano automaticamente con la chiusura del browser di navigazione.

I cookie utilizzati sul dominio www.agesci.it e sottodomini non sono utilizzati per attività di profilazione dell’Utente.

L’Utente può scegliere di abilitare o disabilitare i cookie intervenendo sulle impostazioni del proprio browser di navigazione secondo le istruzioni rese disponibili dai relativi fornitori.

Giovedì, 25 Agosto 2016 15:12

Ieri ho sofferto il dolore

Ieri ho sofferto il dolore,
non sapevo che avesse una faccia sanguigna,      
le labbra di metallo dure,
una mancanza netta d'orizzonti.
Il dolore è senza domani,
è un muso di cavallo che blocca
i garretti possenti,
ma ieri sono caduta in basso,
le mie labbra si sono chiuse
e lo spavento è entrato nel mio petto
con un sibilo fondo
e le fontane hanno cessato di fiorire,
la loro tenera acqua
era soltanto un mare di dolore
in cui naufragavo dormendo,
ma anche allora avevo paura
degli angeli eterni.
Ma se sono così dolci e costanti,
perchè l'immobilità mi fa terrore?
Alda Merini, da "La terra santa"

Nel vedere le immagini e sentire i racconti dei sopravvissuti come Associazione dedita all'educazione non troviamo altre parole per dire il profondo dolore per tutte le vite spezzate dal sisma che ha colpito l'Italia centrale.
Le tante vite interrotte, specie quelle dei più giovani, lasciano in noi, parafrasando Alda Merini, sentimenti di spavento e naufragio. La fede nel Sepolcro vuoto non ci toglie il dolore o lo sconcerto per l'accaduto ma ci dona il faro della Speranza che sola non delude.
Nel rinnovare il nostro impegno educativo, strumento di futuro per le giovani generazioni, proviamo a testimoniare nella durezza dell'oggi quella speranza che non delude 
(cf. Rm 5, 1-5)


Il Comitato Regionale dell'AGESCI Lazio.

Sabato, 23 Agosto 2014 19:06

Documenti Fo.Ca.

NUOVA SCHEDA DI RICHIESTA NOMINA A CAPO

Vi informiamo che è stato introdotto il nuovo modulo di richiesta di nomina a capo.

Come potrete notare, vi sono delle modifiche significative nella parte che riguarda la presentazione della Comunità Capi e del parere di Zona e Regione.

Per quanto riguarda il contributo della Comunità Capi, viene richiesto di valutare il percorso del capo, considerando il periodo che va dall’ingresso in Comunità Capi al momento della richiesta stessa, rispetto ai sei punti indicati:

  • l’adesione alle scelte del Patto Associativo;
  • l’attitudine a sentirsi membro attivo della Chiesa e dell’Associazione;
  • la tensione alla formazione: campo scuola (i contenuti, le esperienza, la valutazione, ecc.), e altre occasioni di formazione permanente;
  • la capacità di collaborare con lo staff e la CoCa;• la competenza metodologica, l’Intenzionalità educativa, la relazione educativa;
  • la continuità nel servizio ed i progetti per il futuro. 

Al Comitato di Zona e a quello regionale viene, invece, richiesto di valutare sia la partecipazione del capo agli incontri formativi organizzati dal livello in questione che il coinvolgimento rispetto alla vita della Zona/regione.

Il Comitato di Zona e quello regionale hanno la facoltà di esprimere parere contrario e sospendere o interrompere l’iter della richiesta. In questo caso sarà loro cura informarvi delle criticità riscontrate affinché esse vengano, ove possibile, superate.

Lazio in spalla è la pubblicazione dei percorsi della Route Nazionale 2014 nel Lazio.

E' il frutto del grande entusiasmo dei gruppi che hanno realizzato le route regionale nell'agosto del 2014, prima di arrivare a San Rossore.  Raccogliamo in questa pubblicazione 17 dei sentieri percorsi nella Regione Lazio dai Rover e dalle Scolte; itinerari di quttro giorni con relativi pernttamenti, progettati, studiati, condivisi e quindi “camminati” dalle Comunità RYS, ciascuna formata da circa 60 giovani. 

L'intento è quello di proseguire nella tracciabilità dei percorsi nella nostra regione, aggiornando gli attuali sentieri e inserendone di nuovi.

ELENCO ROUTES

ELENCO TAPPE


In questa pagina puoi trovare il libro in versione pdf e altri allegati utili 

GPS for Dummies

Buona strada.

Mercoledì, 16 Dicembre 2015 12:57

Competenza nel fare Strada e Traccia GPS

gpsPer aggiungere nuovi percorsi alla pubblicazione è necessario ottenere la traccia GPS.

Se registriamo tramite il GPS tanti punti lungo un percorso, possiamo ottenere la traccia GPS del percorso, il profilo altimetrico, il tempo impiegato e la velocità media. Tutte queste informazioni possono poi essere riportate su una cartina topografica, piuttosto che su software (es.: Google Earth) ottenendo così dei percorsi precisi, facilmente condivisibili con altri e ripercorribili da altri con l’aiuto del GPS stesso. Inoltre è possibile aggiungere alle fotografie che scattiamo la posizione GPS precisa (GeoTag) di dove sono state scattate.

In allegato la presentazione del Lab Competenza nel fare strada e qui il

GPS for Dummies

 

 

Venerdì, 02 Gennaio 2009 20:50

Pattuglia Comunicazione

La Pattuglia comunicazione è composta da:

 

Gianni Polifroni (incaricato)

Laura Melissari (giornalista)

Stefano De Paolis (webmaster sito istituzionale)

Valeria Cacciotti (grafica)

Francesco Mastrella (fotografo)

Lunedì, 16 Novembre 2015 14:39

Raccogliamoci, il vademecum

E' online la pagina http://agescilazio.it/raccogliamoci.


Qui troverete tutte le info sull'azione concreta di cittadinanza attiva "Raccogliamoci": un’opportunità per gruppi e comunità R/S di sperimentazione di un modello di assistenza alimentare, con la razionalizzazione del recupero e la ridistribuzione di derrate alimentari nelle proprie realtà.

Sul sito (e qui in allegato) è inoltre disponibile il vademecum dell'azione: una guida con alcuni passi per progettare e affrontare in maniera efficace e concreta questa entusiasmante azione di cittadinanza attiva.


Per info visitate la pagina o scrivete a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Venerdì, 14 Dicembre 2012 13:26

Area Autori

Ciao, benvento nell'area autori del sito...

Prima di tutto occorre farsi 2  semplici domande:

1) cosa ti serve per scrivere un articolo?

  1. l'articolo ovviamente (o qualcosa da dire)
  2. una immagine esemplificativa (in rete se ne trovano senza grandissimi sforzi)
  3. l'allegato (se ne occorrono) convertito in PDF
  4. username e password d'accesso sul sito

2) di cosa è bene tener conto nel pubblicare un articolo?

  • evitare la prolissità
  • sfruttare il grassetto per evidenziare parole o periodi chiave
  • non usare caratteri/font differenti o di colore diverso (sono tanto carini ma non sempre “funzionano” o rendono più complicata la lettura)
  • non troppe immagini (basta una d'impatto)

Tutto chiaro? Sei pronto a scrivere il tuo articolo...

Ai link materiali e indicazioni utili

Linee guida per l'immagine coordinata dell'AGESCI

Vademecum di buone pratiche


Inoltre...

  • Il materiale pubblicato negli articoli deve essere "originale" o "contestualizzato". Laddove non è accettabile ripubblicare contenuto di terzi (anche del centrale), lo diventa se è un invito ad aderire o a considerare facendo riferimento alla notizia originale senza copiarla in blocco (e.g.: [logo appropriato] appoggiamo/vi invitiamo alla fichissima attività/iniziativa tal de tali. Trovate tutte le informazioni su [link alla notizia originale]).
  • Gli articoli devono essere scritti in italiano grammaticalmente corretto e comprensibile, non devono assumere che il destinatario sia a conoscenza di quello di cui si sta parlando e non devono essere "leggi l'allegato".
  • Gli articoli devono essere facilmente individuabili dal titolo e non devono essere contenitori generici di informazioni ma specifici: differenti informazioni vanno in differenti articoli.
  • Non incollate sul sito testi provenienti da word (!).
    Incollateli prima sul notepad, poi ricopiateli dal notepad sul sito ed aggiungete sul sito le formattazioni (grassetti...).
  • Ogni articolo deve prevedere una parte iniziale, corta, di richiamo ed un vero e proprio corpo del testo (il sistema prevede un "Leggi tutto" automatico). In questo modo l’articolo risulterà di facile accesso e di “buon vicinato” per gli altri articoli presenti sul sito.
  • A meno che l'articolo non sia stato scritto dichiaratamente con "contenuto variabile nel tempo", come le pagine relative allo stato delle iscrizioni o articoli in cui sia evidente che alcune informazioni già impostate non sono disponibili al momento della pubblicazione, gli articoli non devono essere modificati dopo l'approvazione se non per rettifiche grossolane. Questo perchè tutti quelli che hanno già letto l'articolo non si aspetteranno modifiche e non si accorgerebbero della rettifica.
  • L’autore dell’articolo è implicito come l’utente che lo sottomette e non va inserito nel testo. In caso di autore differente dall’utente è possibile usare il campo “alias autore”.
  • Tutti gli allegati devono essere esclusivamente in formato PDF ed il nome del file deve essere significativo.
    Tutte le immagini caricate sulla cartella padre vengono cancellate automaticamente ogni settimana.
  • Compilare con attenzione i metadati (descrittori) dell'articolo, soprattutto la classificazione e la data di scadenza, questo evita sensibili grattacapi per tutti...

Pagina 2 di 3

Questo sito utilizza cookie per fornire una migliore esperienza di navigazione. Proseguendo ne autorizzi l'uso.