Il percorso della Branca E/G In evidenza

 

“L’Avventura di essere Esploratori e Guide oggi per sognarsi persone significative domani”

Sarà questo il tema sul quale intendiamo interrogarci al prossimo convegno metodologico di branca E/G, per farlo ci proponiamo di rispondere a tre interrogativi fondamentali:

iamadream logo eg

  • Cos’è l’Avventura? Perché l’uomo ricerca l’Avventura?
  • Io Capo educatore so vivere e proporre un’Avventura?
  • Perché scegliamo l’Avventura come linguaggio educativo per educare i ragazzi ad essere buoni cristiani e buoni cittadini?

Per rispondere a queste domande il convegno sarà costruito offrendo ai capi momenti di approfondimento, di riflessione metodologica e confronto fra le diverse esperienze. All’interno della proposta del convegno, inoltre, non mancherà occasione di vivere esperienze avventurose che siano funzionali al dare una risposta alle domande motrici.

Centrale sarà la riscoperta della valenza educativa del linguaggio simbolico che adottiamo e dei luoghi in cui proponiamo avventure ed esperienze ai ragazzi, entrambi funzionali allo sviluppo della “competenza della persona” e del sentimento del bello, che consentono ai ragazzi di riportare nella propria vita la capacità di valutare il buono, guardare al mondo con ottimismo, con capacità critica, con attenzione al prossimo e al bene comune.

 

Durante il convegno saranno proposti i seguenti laboratori metodologici

Avventura su misura:l’avventura è sfidare incognite, ma per assaporarne i frutti educativi deve essere proposta intenzionalmente. Come progettare un’avventura a partire dai bisogni dei ragazzi?

Avventura in incognito: l’esperienza scout è un percorso di vita degli E/G ed è esemplare rispetto ad essa. Come far sfruttare l’avventura scout nella loro vita, e come riconoscere l’avventura della scoperta della loro vocazione?

AvventuriAMOci: la condivisone di sogni, prendersi impegni, realizzarli e verificarli per/con la loro comunità è per gli E/G palestra di costruzione di relazioni significative. Come sfruttare l’avventura per educare le ragazze i ragazzi ad amare?

Avventura senza barriere: accogliere ragazzi nelle nostre unità ci mette in contatto spesso con diverse disabilità. Come progettare un’avventura che favorisca lo sviluppo della loro autonomia sfruttando i loro talenti, i loro pregi, le loro possibilità, al di là della disabilità?

Smart Adventure: il rapporto fra nuove tecnologie e ragazzi di oggi. L’avventura di educare nativi-digitali ad essere nativi-competenti.

Gesù, che avventura!: la proposta dell’avventura in branca E/G passa anche per la scoperta di Gesù come fedele compagno di viaggio. Come cogliere ogni esperienza per favorire l’incontro con Gesù?

Avventura ad alta quota: i nostri E/G desiderano ancora sognare o non sono più capaci di farlo? L’avventura di sognare “con i piedi per terra e lo sguardo verso il cielo” puntando sempre in alto.

Osservo, deduco…mi avventuro!: vivere una avventura richiede godersi e assaporare ogni momento che la compone. Come educare i ragazzi all’arte dello scouting?

Avventura docet: vivere una avventura richiede spesso grandi competenze tecniche. Come sfruttare queste esperienze avventurose per “saper essere”.

 

Letto 1962 volte Ultima modifica il Sabato, 05 Gennaio 2019 18:25

Questo sito utilizza cookie per fornire una migliore esperienza di navigazione. Proseguendo ne autorizzi l'uso.